Associazione Musicale Laborintus Sassari

L’Associazione Musicale Laborintus, nata nel 1987, ha spesso orientato le sue scelte artistiche verso l’interazione di musica e altre forme d’arte cercando il coinvolgimento del pubblico con scelte artistiche evocative e talvolta provocatorie e con l'uso attento degli spazi, anche inusuali (p.e. la sala macello del mattatoio per lo spettacolo Quatuor pour la fin du temps su musiche di Messiaen; Carillon metronomique, con il pubblico libero di muoversi per le varie sale di un teatro dove ad ogni luogo corrisponde un evento musicale diverso; lo spettacolo In taberna, basato su musiche conviviali, eseguito con pubblico ed esecutori seduti a tavola) e con produzioni come Carmina Burana, concerto itinerante di musicisti e attori sugli antichi canti medievali e I voli di Icaro, performances di arti visive, danza, poesia e musica. Nello stesso genere di realizzazioni si possono inserire tutti gli spettacoli di letteratura e musica che fanno parte da anni della rassegna Leggendo Liberi: Tangomarea; Storie di Leo; Strani Frutti; Håftling 174517; E sulle le case il cielo; Storie di vite.

LEGGI TUTTO

 

 

fotolhasa150vite 







 

 

 

 

 

UN CONCETTO, UN'IDEA

Sassari, Sala Sassu ore 20

26 ottobre 2017 

 

musiche di Beethoven, Bruch, Brahms 

fabiolambronigiovannamelismichelenurchis

Il trio è formato dall’incontro di tre giovani musicisti, due dei quali, Fabio Lambroni e Michele Nurchis, diplomati al Conservatorio di Sassari e una, Giovanna Melis, ancora studente al Conservatorio di Cagliari.

Fabio Lambroni, nato a Sassari, consegue il diploma in violoncello con il massimo dei voti. Ha studiato con il Maestro A. Nappi, ed ha seguito corsi di perfezionamento con i Maestri A. Pettinau, P. Nappi, G. Geminiani, R. Witt, M. Scano e L. Fiorentini; per la Musica da Camera ha seguito masterclass con i Maestri D. Pierini, M. Stockhausen, A. Milani, A. Bartoletti, L. Piovano, M. Baglini & S. Chiesa e Y. Robin. Ha suonato, in veste di solista, a Sassari, con l’orchestra del conservatorio. Dal 2011 suona con l’Orchestra dell’Ente Concerti M. De Carolis, nell’ambito della stagione lirica e sinfonica. Ha suonato con direttori tra i quali L. Piovano, G. D’Espinosa, A. Battistoni, G. Korsten, F. Lanzillotta, B. Aprea ed A. Fogliani. Per il biennio 2012-14, a seguito di un’audizione, ha suonato con l’Orchestra Nazionale dei Conservatori, con la quale si è esibito a Roma, Aquila, Trieste, Budapest, Varsavia e Cracovia.

Michele Nurchis, sassarese, ha suonato sia in Italia che all’estero, riscuotendo grande successo come solista, camerista ed esecutore del basso continuo, affrontando la più grande letteratura cameristica per strumenti ad arco e a fiato in collaborazione con musicisti di fama internazionale, tra i quali: Catalin Rotaru, Enrico Dindo, Eugene Rousseau, Angelo Persichilli, Mariana Sirbu, Antonio Amenduni, Luigi Piovano. Allievo di Hedda Illy Vignanelli, si è diplomato brillantemente in pianoforte, clavicembalo e organo presso il Conservatorio di Musica di Sassari; successivamente ha ottenuto il diploma in Musica da Camera presso l’Accademia Internazionale di Imola, il biennio specialistico di II livello in Pianoforte solistico, il biennio abilitante presso il Conservatorio di Cagliari ed il biennio in Musica da Camera presso il Conservatorio di Roma “S.Cecilia”. Ha un duo stabile con il flautista Tony Chessa, il trombettista e direttore d’orchestra Leonardo Sini, il violoncellista Fabio Lambroni e la violinista Anna Pugliese. Insegna Musica da Camera presso il Conservatorio “G.Verdi”, Torino.

Giovanna Melis studia clarinetto a Cagliari. Questo concerto è il suo esordio, pur avendo già dato prova di talento e maturità artistica in saggi e altre attività musicali collettive organizzate dal conservatorio. 

 

 


foto da spettacoli

La Buona Novella: Il sogno di Maria

La Buona Novella: il testamento di Tito